“Non è un libro” di Enzo Iacchetti al festival “Una storia d’Umanità”

Scritto il 22/09/2022

L’ultimo volume dell’attore e presentatore televisivo a supporto della Croce Rossa. Il ricavato sarà devoluto per l’acquisto di un’ambulanza Grande presenza di pubblico, domenica 18 settembre, in occasione della presentazione del volume “Non è un libro (solo pensieri acidi e non)” di Enzo Iacchetti nell’ambito del festival culturale “Una storia […]

L'ultimo volume dell'attore e presentatore televisivo a supporto della Croce Rossa.
Il ricavato sarà devoluto per l'acquisto di un'ambulanza

Grande presenza di pubblico, domenica 18 settembre, in occasione della presentazione del volume “Non è un libro (solo pensieri acidi e non)” di Enzo Iacchetti nell’ambito del festival culturale “Una storia d’Umanità” organizzato dall’Associazione negli spazi del Museo Internazionale della Croce Rossa a Castiglione delle Stiviere.

Uno degli ultimi appuntamenti del ciclo di incontri portati avanti dall’attore e presentatore televisivo per la promozione del libro e a supporto della Croce Rossa Italiana. Il ricavato delle vendite, infatti, sarà interamente devoluto per l’acquisto di un nuovo mezzo della Croce Rossa.

Leggi l’intervista all’autore e scopri di più.

“Ringrazio Enzo Iacchetti per il grande impegno che ha mostrato nei confronti di Croce Rossa Italiana. In due anni, ha portato il suo ultimo volume in giro per l’Italia, con una presentazione dietro l’altra”, ha dichiarato il Vicepresidente CRI e Rappresentante dei Giovani della Croce Rossa Italiana, Matteo Camporeale. “L’obiettivo è quasi raggiunto, manca davvero poco: il ricavato permetterà alla CRI di acquistare una nuova autoambulanza. Quello di Enzo Iacchetti non è solo un gesto nobile ma soprattutto un esempio di come ognuno possa dare con semplicità il proprio aiuto agli altri”, continua. “Abbiamo portato il suo libro al Museo Internazionale della Croce Rossa, a Castiglione delle Stiviere, in quelle terre dove tutto è iniziato, dove dal cuore e dal desiderio di un uomo è nata l’idea di Croce Rossa, una realtà senza barriere, capace di aiutare tutti, indistintamente”.