Riduzione dei rischi da disastro. L’ONU riconosce il valore e il ruolo ausiliario della Croce Rossa davanti alle gravi crisi

Scritto il 22/09/2022

Valastro (CRI): “È necessario proteggere i soggetti vulnerabili e coinvolgere le persone con disabilità”

“Rafforzare le misure idonee, sotto il profilo economico ma anche sociale, educativo e legale, e fornire il giusto background alle comunità al fine di evitare o, quantomeno, ridurre i rischi da disastro. Queste le indicazioni in materia di prevenzione emerse nel corso dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, durante la quale l’ONU ha riconosciuto, ancora una volta, il valore e il ruolo ausiliario della Croce Rossa e il supporto fornito ai Governi, che sono i principali attori nella risposta ai disastri”. Lo spiega il Vicepresidente della Croce Rossa Italiana, Rosario Valastro, attraverso un video da New York.

“Per riuscire a ridurre i rischi da disastro – ha aggiunto Valastro che sta partecipando ai lavori assembleari – è necessario adottare misure volte a proteggere i soggetti vulnerabili, aumentando la capacità di risposta, ricostruzione e resilienza. Nonché coinvolgere le persone con disabilità, al fine di capire come aiutarle nella prima fase di risposta e in quelle successive”.

Da sempre la Croce Rossa Italiana è impegnata in azioni e progetti atti a migliorare la capacità delle comunità di affrontare potenziali calamità e disastri, attraverso percorsi formativi, divulgando la cultura del rischio e della prevenzione.